Immobili in Acquisizione
 
<< Articolo Precedente Condividi su Facebook Share on Google+ Condividi su Twitter Articolo Successivo >>

Recupero edilizio di masserie: immobili pubblici gratis agli under 40

Tratto da www.homerating.it

23/06/2017 - 2° Semestre 2017
Pronti a diventare strutture turistiche, il recupero edilizio di masserie, case cantoniere, ex monasteri, ostelli e tanto altro, 100 immobili pubblici vengono proposti gratuitamente ai giovani under 40. Proprio per tutti i gusti e le necessità per chi è interessato al recupero edilizio di varie strutture ormai in disuso sparse su tutto il territorio nazionale. Si tratta di vecchie case cantoniere, locande, masserie, ostelli, ma anche piccole stazioni, ex edifici scolastici, torri, monasteri e antichi castelli, che potrebbero essere recuperati per diventare strutture turistiche da scoprire rigorosamente a piedi o in bicicletta. Sono oltre 100 immobili pubblici, di cui 43 gestiti dall’Agenzia del Demanio, 50 degli Enti territoriali e 10 di Anas, dislocati lungo itinerari storico religiosi e percorsi ciclopedonali. L’obiettivo della riqualificazione culturale è il fulcro di Valore Paese – Cammini e Percorsi, il progetto dell’Agenzia del Demanio, con Mibact e Mit, per promuovere un turismo più consapevole e di qualità, potenziando l’offerta turistico culturale, decongestionando le tradizionali e sovraffollate mete turistiche. Il progetto vorrebbe coinvolgere operatori privati, imprese, cooperative e associazioni gestite in maggioranza da giovani under 40 che vogliono rivoluzionare le strutture coinvolte, quasi in stato di abbandono, e situate lungo la Via Appia, la Via Francigena, il Cammino di Francesco, il Cammino di San Benedetto e le ciclovie Vento, Sole e Acqua (Acquedotto Pugliese). I bandi di gara saranno pubblicati entro la fine dell’estate, gli immobili saranno dati in concessione gratuita (9 + 9 anni) o in concessione di valorizzazione (fino a 50 anni) per essere recuperati e trasformati in piccoli hotel, punti di ristoro, centri di assistenza, luoghi per attività ricreative, culturali e di formazione, botteghe artigianali, spa o presidi medici, destinate ad essere utilizzate come punto di sosta, permanenza, svago e relax. Il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio ha sottolineato: “Le grandi infrastrutture sono anche i cammini e le ciclovie: per questo abbiamo già finanziato quasi 100 percorsi, perché sono un altro modo di sviluppare turismo ed economia, grazie alla nascita di nuove attività imprenditoriali. Inoltre hanno dei costi che si ammortizzano velocemente. Non manca la domanda di un turismo di qualità, è l’offerta che deve adeguarsi”. Roberto Reggi, direttore dell’Agenzia del Demanio, ha continuato: “Il turismo lento, i cammini e i percorsi ciclopedonali sono ormai un brand di moda che possiamo abbinare a immobili di vario genere, dai castelli alle case cantoniere, proprio per permettere investimenti adatti a tutti, anche ai giovani”.
 
Il sito Studiocasa.it utilizza Cookies per facilitare e migliorare la Sua esperienza di navigazione.
Questo sito utilizza, inoltre, Google Analytics per raccogliere dati in forma aggregata ed anonima relativi alla navigazione effettuata.
Infine, su Studiocasa.it sono presenti pulsanti "Social" (Facebook,Twitter,YouTube,Google+,GoogleMaps) che possono comportare il salvataggio sul Suo pc di cookie di tali terze parti.
Per ulteriori informazioni e per negare uno specifico consenso: Informativa Privacy oppure Policy sui Cookies
Chiudendo questo banner e/o accedendo ad un qualunque elemento ad esso sottostante, si acconsente all'uso di tutti i cookies.

(per poter accettare e continuare i cookie devono essere attivi)
G.3E. S.r.l. - Via Angelo Maj, 1/N - Bergamo (BG) - P.I.V.A.: 03756940163 - © 2012 Tutti i diritti riservati
Cerco | Offro | Agenzie | Chi Siamo | Lavora con noi | Mutui | Contatti | News | Mappa | Informativa Privacy
Accedi
 
Email:
 
Password:
 
Aziende Agricole